Parodontologia

iTech Business Reader application iTech Business Reader application

La parodontologia è quella branca che si occupa della diagnosi e del trattamento delle patologie che affliggono il parodonto (organo di sostegno dei denti naturali), costituito da osso alveolare, cemento radicolare, legamento parodontale, gengiva.

Le cause delle malattie parodontali, generalmente sintetizzate dal termine "piorrea", possono essere batteriche, traumatiche, metaboliche. La malattia parodontale può essere distinta in malattia parodontale superficiale (gengiviti) e malattia parodontale profonda (parodontiti). L'etiopatogenesi è prevalentemente batterica, soprattutto Gram-, in presenza di placca muco-batterica.

Da studi passati è stato ampiamente dimostrato che la mancanza o un'insufficiente igiene orale provoca gengiviti in tutti i soggetti, mentre l'instaurarsi della malattia parodontale necessita di una predisposizione individuale dovuta ad un deficit immunologico, locale o generale.

Un'altra causa causa di danno parodontale sono i traumi occlusali di primo tipo, cioè quei traumi dovuti a forze anomale per intensità, verso o direzione, applicate su elementi dentari originariamente sani.

Possono incidere anche cause metaboliche: le gengive fanno, di diritto, parte dell'apparato digerente. Se l'alimentazione è innaturale, viziata, carente o eccessiva, o mal combinata, risulta nel tubo digerente una alterazione della normale flora batterica. Queste alterazioni inducono uno stato di intossicazione subcronico, presente ancorché non percepito dalla persona, ma le gengive malate ne costituiscono la spia, uno dei possibili segnali di avvertimento.

back to top